MOST MICRO

microplus technology by Sipcam

Erbicida residuale per il controllo delle infestanti annuali graminacee e dicotiledoni di numerose colture

MOST MICRO è un erbicida che esplica la sua azione inibendo la germinazione dei semi e lo sviluppo dei germinelli delle più importanti infestanti annuali sia dicotiledoni che graminacee. MOST MICRO è in grado di controllare anche le infestanti che sono nello stato di plantula a condizione che le graminacee non abbiano superato lo stadio di 1-1,5 foglie e le dicotiledoni lo stadio di 2-3 foglie vere
MOST MICRO (Reg. n. 10771 del 10/04/2001)

Formulazione: liquido microincapsulato

Numero di registrazione: 10771 (10/04/2001)

Composizione

  • pendimetalin 31,70% (= 365,00 g/l)
Registrazioni
Terreno destinato a Cime di rapa
in pieno campo - produzione (diserbo)
Infestanti Dose Note Intervallo di sicurezza
Agrostide annuale
Apera spica-venti
Dose su ettaro
2-3 l/Ha
Intervenire solo in pre-trapianto. Al fine di permettere al prodotto di esplicare al meglio la sua attività diserbante e la sua selettività verso le colture suggerite attenersi alle seguenti modalità operative: effettuare una buona preparazione del letto di semina in modo da operare su terreno perfettamente livellato e privo di zolle, tale da formare una massa uniformare e compatta, provvedendo altresì ad una irrigazione se non sopravviene una pioggia entro 7-10 giorni dal trattamento in modo da favorire la penetrazione del prodotto nello strato superficiale del terreno; effettuare le semine in maniera uniforme e regolare ad una profondità di almeno a 4 cm, avendo altresì cura di evitare che alcuni semi rimangano scoperti o a pelo di terra; nel caso di colture trapiantate effettuare il trattamento sul terreno ben preparato facendo seguire subito dopo una leggera irrigazione ed attendendo almeno 7-8 giorni prima di procedere al trapianto, dopo il quale va somministrata un'altra leggera irrigazione: in nessun caso si debbono rincalzare le piantine prima che siano passati almeno 30 giorni dal trattamento; nella generalità dei casi, al fine di ampliare lo spettro d'azione sulle infestanti, si consiglia di impiegare il prodotto in miscela con altri erbicidi residuali. Dal trattamento erbicida far trascorrere almeno 6 mesi prima di seminare nuove colture. Nessun rischio esiste invece per le successive colture da trapianto. In caso di forzate risemine sui terreni già trattati con il prodotto evitare il contatto dei nuovi semi con il diserbante riseminando alle profondità suggerite senza rimuovere il terreno oppure effettuando una aratura profonda almeno 20 cm, la quale è altresì necessaria se anziché riseminare la coltura trattata si preferisce seminare barbabietola da zucchero. 100 gg
Amaranto comune
Amaranthus retroflexus
Atriplex
Atriplex spp.
Attaccamani - Aparine
Galium aparine
Billeri comune
Cardamine hirsuta
Borsa del pastore
Capsella bursa-pastoris
Camepizio
Ajuga chamaepitys
Camomilla comune
Matricaria chamomilla
Centocchio
Stellaria media
Centonchio dei campi
Anagallis arvensis
Coda di volpe dei campi
Alopecurus myosuroides
Erba morella
Solanum nigrum
Erba porcellana
Portulaca oleracea
Erba storna
Thlaspi arvense
Euforbia
Euphorbia spp.
Farinello bianco - Farinaccio selv.
Chenopodium album
Fienarola (annuali)
Poa spp. (annuali)
Fienarola (poliennali)
Poa spp. (poliennali)
Fumaria - Fumosterno
Fumaria officinalis
Giavone americano
Panicum dichotomiflorum
Giavone comune
Echinochloa crus-galli
Grespini (annuali)
Sonchus spp. (annuali)
Grespini (poliennali)
Sonchus spp. (poliennali)
Lamio rosso - Falsa ortica
Lamium purpureum
Loglio italico
Lolium multiflorum
Mercorella annua
Mercurialis annua
Miosotide palustre
Myosotis palustris - Myosotis scorpioides
Ortica minore - Ortica pungente
Urtica urens
Persicaria
Polygonum persicaria
Peverina arvense
Cerastium arvense
Ranuncoli (annuali)
Ranunculus spp. (annuali)
Ranuncoli (poliennali)
Ranunculus spp. (poliennali)
Rosolaccio - Papavero rosso
Papaver rhoeas
Sanguinella
Digitaria sanguinalis
Senape selvatica
Sinapis arvensis - Brassica arvensis
Setaria
Setaria spp.
Soldino
Linaria spuria
Sorghetta - Cannarecchia
Sorghum halepense
Spergola delle messi
Spergula arvensis
Strega gialla
Stachys annua
Veronica querciola
Veronica persica
Viola dei campi
Viola tricolor sp. Arvensis
Terreno destinato a Cime di rapa
in serra - produzione (diserbo)
Infestanti Dose Note Intervallo di sicurezza
Agrostide annuale
Apera spica-venti
Dose su ettaro
2-3 l/Ha
Intervenire solo in pre-trapianto. Al fine di permettere al prodotto di esplicare al meglio la sua attività diserbante e la sua selettività verso le colture suggerite attenersi alle seguenti modalità operative: effettuare una buona preparazione del letto di semina in modo da operare su terreno perfettamente livellato e privo di zolle, tale da formare una massa uniformare e compatta, provvedendo altresì ad una irrigazione se non sopravviene una pioggia entro 7-10 giorni dal trattamento in modo da favorire la penetrazione del prodotto nello strato superficiale del terreno; effettuare le semine in maniera uniforme e regolare ad una profondità di almeno a 4 cm, avendo altresì cura di evitare che alcuni semi rimangano scoperti o a pelo di terra; nel caso di colture trapiantate effettuare il trattamento sul terreno ben preparato facendo seguire subito dopo una leggera irrigazione ed attendendo almeno 7-8 giorni prima di procedere al trapianto, dopo il quale va somministrata un'altra leggera irrigazione: in nessun caso si debbono rincalzare le piantine prima che siano passati almeno 30 giorni dal trattamento; nella generalità dei casi, al fine di ampliare lo spettro d'azione sulle infestanti, si consiglia di impiegare il prodotto in miscela con altri erbicidi residuali. Dal trattamento erbicida far trascorrere almeno 6 mesi prima di seminare nuove colture. Nessun rischio esiste invece per le successive colture da trapianto. In caso di forzate risemine sui terreni già trattati con il prodotto evitare il contatto dei nuovi semi con il diserbante riseminando alle profondità suggerite senza rimuovere il terreno oppure effettuando una aratura profonda almeno 20 cm, la quale è altresì necessaria se anziché riseminare la coltura trattata si preferisce seminare barbabietola da zucchero. 100 gg
Amaranto comune
Amaranthus retroflexus
Atriplex
Atriplex spp.
Attaccamani - Aparine
Galium aparine
Billeri comune
Cardamine hirsuta
Borsa del pastore
Capsella bursa-pastoris
Camepizio
Ajuga chamaepitys
Camomilla comune
Matricaria chamomilla
Centocchio
Stellaria media
Centonchio dei campi
Anagallis arvensis
Coda di volpe dei campi
Alopecurus myosuroides
Erba morella
Solanum nigrum
Erba porcellana
Portulaca oleracea
Erba storna
Thlaspi arvense
Euforbia
Euphorbia spp.
Farinello bianco - Farinaccio selv.
Chenopodium album
Fienarola (annuali)
Poa spp. (annuali)
Fienarola (poliennali)
Poa spp. (poliennali)
Fumaria - Fumosterno
Fumaria officinalis
Giavone americano
Panicum dichotomiflorum
Giavone comune
Echinochloa crus-galli
Grespini (annuali)
Sonchus spp. (annuali)
Grespini (poliennali)
Sonchus spp. (poliennali)
Lamio rosso - Falsa ortica
Lamium purpureum
Loglio italico
Lolium multiflorum
Mercorella annua
Mercurialis annua
Miosotide palustre
Myosotis palustris - Myosotis scorpioides
Ortica minore - Ortica pungente
Urtica urens
Persicaria
Polygonum persicaria
Peverina arvense
Cerastium arvense
Ranuncoli (annuali)
Ranunculus spp. (annuali)
Ranuncoli (poliennali)
Ranunculus spp. (poliennali)
Rosolaccio - Papavero rosso
Papaver rhoeas
Sanguinella
Digitaria sanguinalis
Senape selvatica
Sinapis arvensis - Brassica arvensis
Setaria
Setaria spp.
Soldino
Linaria spuria
Sorghetta - Cannarecchia
Sorghum halepense
Spergola delle messi
Spergula arvensis
Strega gialla
Stachys annua
Veronica querciola
Veronica persica
Viola dei campi
Viola tricolor sp. Arvensis