Soia e riso: binomio possibile

14/09/2016
Sipcam Italia sponsor di tre incontri focalizzati sui benefici della rotazione riso-soia, dell'uso di Bismark nei diserbi e di Umostart nelle fertilizzazioni localizzate alla semina
Soia e riso: binomio possibileSolo pochi decenni fa l'alternanza fra soia e riso era un vagheggiamento per pochi coraggiosi. Ora però, grazie al miglioramento delle tecniche di campo e all'arrivo di nuove genetiche, tale tipo di rotazione non solo è divenuta possibile, ma anche consigliabile.

Sul binomio riso-soia Sipcam Italia ha sponsorizzato alcuni eventi tenutisi nelle zone risicole più rappresentative del Nord Italia, il primo a Vigevano, in provincia di Pavia, presso la Cascina Salsiccia. Il secondo presso la sede del Crea di Vercelli e la terza presso l'Azienda Chiò, in provincia di Novara.

In tali occasioni sono state predisposte visite e dimostrazioni destinate a target diversi. Una prima giornata dedicata specificatamente ai tecnici del settore, una seconda "open", nella quale sono stati oltre duemila i visitatori dei campi dimostrativi.
In questi sono stati mostrati i benefici derivanti dall'approccio colturale che prevede l'alternanza di soia e di riso, come pure dall'efficacia dei diserbi di pre-emergenza con Bismark e dai benefici dell'effetto starter apportato dai fertilizzati della Linea Umostart, anch'essa di Sipcam Italia.
 

Uno dei momenti della visita alle soie di Sipcam Italia

Le nuove tecniche di semina in asciutta del riso hanno infatti cambiato molto i paradigmi colturali, permettendo anche di affrontare l'annoso tema delle infestanti resistenti. In tal senso la soluzione che ha destato il maggior interesse è stato proprio Bismark, il nuovo formulato microincapsulato a base di clomazone e pendimetalin. Questo è risultato particolarmente risolutivo proprio contro le malerbe resistenti ad altre famiglie chimiche, come per esempio i giavoni. Inoltre, può essere applicato sia su riso, sia su soia, semplificando i piani di diserbo delle aziende agricole che vogliano sperimentare l'approccio rotazionale di cui sopra.

Anche le genetiche di soia sono state selezionate da Sipcam Italia per andare incontro alle esigenze rotazionali dei risicoltori, permettendo loro di arricchire il suolo con preziosa sostanza organica di cui il riso si avvantaggerà una volta tornato in campo.

E qui si cala l'ultimo degli assi di giornata di Sipcam Italia, ovvero i fertilizzanti a effetto starter della linea Umostart. Già affermati da anni in cerealicoltura, su riso stanno guadagnando consensi rapidamente. L'apporto localizzato alla semina di Umostart permette al riso di accrescersi più rapidamente, specialmente nell'apparato radicale, aprendo così la via alla piena espressione del proprio potenziale genetico. Inoltre, la semina localizzata con formulati microgranulati consente di massimizzare i vantaggi per la coltura minimizzando gli apporti per ettaro. Un aspetto che conta sempre più dal punto di vista ambientale.
 

La fertilizzazione localizzata alla semina con microgranulari della Linea Umostart